L’Assicurazione decennale: gravi rischi per le imprese edili

Le aziende edili italiane rischiano di essere toccate dalla crisi che ha portato al fallimento di numerose compagnie di assicurazione operanti in Francia nel settore delle costruzioni. Le aziende italiane non aventi una sede stabile in Francia (e non solo) che erano assicurate con un’agenzia attualmente in liquidazione si ritrovano a sottoscrivere una nuova assicurazione decennale entro la fine dell’anno, o peggio, a non sapere che i propri lavori non sono più garantiti da nessuna assicurazione.

 

 

Da sempre, l’obbligo di sottoscrivere un’assicurazione decennale per poter realizzare cantieri in Francia è stato uno dei principali ostacoli alla penetrazione, da parte delle aziende italiane del sempre florido mercato della Costa Azzurra.

A partire dal mese di luglio, alle compagnie di assicurazioni Gable Insurance, Elite Insurance, CBL Insurance et Alpha Insurance, è vietata la sottoscrizione di nuove assicurazioni e il rinnovo di quelle esistenti. Alcune di queste compagnie, come la neozelandese CBL sono fallite e attualmente in liquidazione.

Si tratta di compagnie di assicurazione non francesi, con sede a Gibilterra o in Lichtenstein che operano in Francia nel regime di libera prestazione di servizio.

La commercializzazione in Francia di assicurazioni in libera prestazione di servizio è un’attività legale e in linea con i principi dell’Unione Europea, tuttavia, questi recenti eventi dimostrano le debolezze di questo sistema:

      - tali agenzie non devono sottostare alle regole finanziarie francesi, ma a quelle del paese della sede legale, che possono richiedere meno garanzie, aumentando quindi i rischi finanziari della compagnia;

      - tali agenzie non sono controllate dallo stato francese e non possono pertanto beneficiare della protezione del fondo di garanzia delle assicurazioni.

In concreto, tutte le aziende italiane che erano assicurate tramite una di queste società si trovano sicuramente in una situazione delicata e pericolosa: in caso di ricorso, non essendo più coperte da un’assicurazione decennale, rischiano di dover rispondere con fondi propri.

 

Diventa quindi necessario sottoscrivere al più presto una nuova assicurazione decennale.

La Camera di Commercio Italiana ha sottoscritto degli accordi particolari per le proprie aziende associate e non al fine di accompagnarle e consigliarle al meglio nel disbrigo di tutte le complicate e fastidiose pratiche burocratiche necessarie per operare in Francia.

Per ogni ulteriore informazione o appuntamento contattare gli uffici della CCitalienne allo +33 4 97 03 03 70 o chiedere alla vostra associazione di categoria di fissarvi un appuntamento con i responsabili della Camera.