COME INSTALLARSI A MONACO ?

Martedi 14 novembre ha avuto luogo la conferenza sul tema « come installarsi a Monaco » in lingua italiana, presentata da Laurence Garino, responsabile del Principato di Monaco, in occasione del salone professionale Monaco Business. 

EUROCIN G.E.I.E.

Nato nel 1994 su iniziativa delle Camere di Commercio di Cuneo, Imperia e Nizza, Eurocin G.E.I.E. si è ampliato nel 2000 grazie all'ingresso di nuovi membri pubblici e privati.

IL CONCETTO DEL PROGETTO ECO-BATI

ECO-BATI promuove il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici pubblici sul territorio transfrontaliero (Province di Cuneo, Imperia e Dipartimento delle Alpi Marittime) attraverso la diffusione di nuovi modelli di bioedilizia fondati sulla valorizzazione delle risorse e delle filiere locali.


ECO-BATI, inoltre, promuove l’incremento, da parte degli Enti pubblici italiani e francesi, dell’adozione di procedure innovative di appalto pubblico (Green Public Procurement, GPP) e sistemi di verifica e misura delle prestazioni energetiche degli edifici pubblici.

ECO-BATI attiva un processo di apprendimento a livello transfrontaliero: alla popolazione è trasmessa una nuova cultura sui temi della bio-edilizia e dell’efficienza energetica degli edifici, mentre alle imprese, alle Pubbliche Amministrazioni e ai tecnici di settore è trasferito un know-how specifico sui temi degli appalti pubblici innovativi e sui materiali eco-innovativi da utilizzarsi per la riduzione dei consumi energetici degli edifici.

home 1353389 960 720

Sul territorio transfrontaliero è emersa, in tutti i suoi vari aspetti, la crisi del settore dell’edilizia. A fronte di alcuni specifici segnali di ripresa economica, è necessaria una riconversione del settore in termini di INNOVAZIONE e SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE, in modo da trainare le diverse attività economiche che fanno parte dell’indotto.

Sono numerose le imprese italiane e francesi che si muovono sul territorio transfrontaliero per realizzare lavori e/o commesse nell’ambito del comparto edile (impiantisti, serramentisti, posatori, muratori …..). Inoltre sul territorio delle province di Cuneo, Imperia e del Dipartimento delle Alpi Marittime operano professionalità molto apprezzate da una parte e dall’altra della frontiera per aspetti peculiari di lavorazione, tradizioni e savoir faire. Tali professionalità si rifanno spesso a prodotti e/o filiere locali di qualità, che possono diventare volano di dinamiche di sviluppo locale.

4 edifici pubblici (sede della Camera di Commercio di Cuneo, sede della Scuola Edile di Boves, sede della Camera di Commercio Riviere di Liguria, edificio di proprietà della Chambre de Metiers della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra), avranno la funzione di cantieri pilota: i cantieri pilota saranno utilizzati a carattere dimostrativo per incentivare l’adozione di eco-materiali e come strumenti di formazione, qualificazione e certificazione delle abilità pratiche delle maestranze.

logo eco bati

La gestione dei siti portuali in Costa Azzurra: un esempio di sviluppo continuo

Specificità prettamente locale di dimensione internazionale, la navigazione turistica con la componente yacht, è uno dei settori cardine dell’economia della Costa Azzurra. Nizza, con il suo Porto storico di proprietà della Métropole Nice Côte d’Azur, propone 521 spazi riservati al turismo e accoglie ogni anno dai 120 ai 140 000 crocieristi (per un fatturato di circa 12 milioni nel 2016), Antibes con il suo piccolo Port Vauban, il Vecchio porto di Cannes, di Golfe-Juan e di Villefranche-Darse: questi sono i porti del territorio sotto la gestione della CCI Nice Côte d’Azur.

2017: mercato edilizia in Francia

Nel corso di questi ultimi anni, in modo particolare nel 2017, sono aumentate in maniera consistente le aziende a capitale italiano che desiderano avviare un’attività in Francia, principalmente nel settore edile. Un settore molto importante in Costa Azzurra ma che presenta alcune difficoltà, dovute principalmente alla complessa normativa francese.


 ThinkstockPhotos 153983808

La Camera di Commercio Italiana di Nizza interviene quotidianamente in aiuto di questi professionisti offrendo loro dei servizi di promozione e consulenza - grazie all’ampia rete di commercialisti, avvocati, traduttori, compagnie d’assicurazione… - al fine di agevolare la loro presenza nel territorio francese (per partecipare a fiere o saloni, per l’apertura di una filiale o per la realizzazione dei primi cantieri nella soleggiata Costa Azzurra!).

Al fine di aiutare al meglio le aziende italiane, la Camera di Commercio Italiana di Nizza ha realizzato questo dossier di analisi del mercato in Francia e in particolare in Costa Azzurra liberamente scaricabile.

Per ogni informazione supplementare e per richiesta di assistenza specifica: info@ccinice.org

CitésLab a Grasse : un dispositivo per incoraggiare lo spirito imprenditoriale

CitésLab è un dispositivo nazionale lanciato dalla Caisse des Dépôts e Consignations con lo scopo di incoraggiare l’iniziativa economica nei quartieri definiti in Francia prioritari. A partire dal 2005 con l’avvio del Service d’Amorçage de Projets (SAP), il dispositivo CitésLab si è diffuso in tutto il territorio francese e conta oggi più di 79 capi progetto. Ma in cosa consiste nello specifico?